LA VEIA SKY RACE 2016, VITTORIE DI BERT E DRAGOMIR

 

Grande successo la tre giorni della Veia Sky Race Trofeo Giampiero Bragoni svoltasi in Val Bognanco (VB) da Venerdì 19 a Domenica 21 Agosto.
Centocinquanta gli atleti al via nel vertical corso Venerdì a Bognanco Fonti ed oltre 250 quelli al via la Domenica con tanti big pronti a dare spettacolo.
Nel duro vertical ( D+1.100 - km 3,4 ) si impongono due specialisti delle corse in salita, in campo maschile vittoria dell'atleta di casa Mattia Scrimaglia ( A.s.d. Bognanco ) con un tempo di 42'42'', in campo femminile il miglior crono è quello di Serena vittori ( Team LA SPORTIVA ) in 51'11''.
A completare il podio in campo maschile secondo Cristian Minoggio ( Valetudo Skyrunning Italia Racer ) 43'33, terzo Ismael Borra ( Atletica Fossano ) 44'56''.
Sul podio femminile seconda Christiane Nex ( Atletica Calvesi ) in 53'28'', terza Cecilia Pedroni ( Trailrunners Finale Ligure ) in 53'52''.
Il trofeo Mario Ceschi è stato vinto dalla A.S.D. Bognanco con i tempi di Mattia Scrimaglia e Davide Ciocca.
Domenica una giornata splendida di sole ha regalato ai tanti skyrunner ed ai numerosi tifosi uno spettacolo paesaggistico unico con le creste a fil di cielo che si stagliano sul confine Italo-Elvetico con i 4.000 svizzeri a creare una cornice fantastica.
Partenza della gara lunga ( 31 km - D+ 2600 ) in perfetto orario alle ore 07.40 da San Lorenzo, subito si preannuncia "battaglia" ed i top runner allungano con una partenza a ritmo serrato, al G.P.M della cima Verosso ( mt. 2.444 s.l.m. ) in campo maschile è Daniel Antonioli che transita per primo, con uno scatenato Paolo Bert che lo segue con una costante rimonta sull'ultimo tratto di salita.
La tecnica discesa che in pochi minuti porta gli atleti al passaggio al Rifugio Gattascosa ( mt. 1990 s.l.m. ) vede Bert attaccare ed avviene il sorpasso, a seguire la testa della corsa il Valdostano Dennis Brunod che nonostante una condizione fisica non al top stringe i denti per mantenere la posizione dagli attacchi degli inseguitori.
Al traguardo si presenta un solitario Paolo Bert che, ancora in grado di sprintare, fra gli applausi dei presenti ferma il tempo con un crono record di 3h07'22'', secondo Daniel Antonioli ( C.S. Esercito ) in 3h11'02'', terzo Dennis Brunod ( Polisportiva Mont Avic ) in 3h15'32''.
A completare la top ten : 4° Szabolcs Gyorgy, 5° Marcello Ugazio, 6° Rolando Piana, 7° De Lorenzi Roberto, 8° Cristian Minoggio, 9° Clemente Belighieri, 10° Maurizio Fenaroli.
Male Franco Sancassani ( Bellagio Sky Team Patagonia ), uno dei favoriti della giornata, causa una giornata negativa chiude al 16° posto.
Gara femminile dominata dalle atlete della Valetudo Skyrunning Italia Racer, la Rumena Dragomir allunga subito il passo imponendo ritmi elevati alle avversarie.
Al GPM Denisa Dragomir transita in testa, continuando poi la sua cavalcata verso il traguardo con un incredibile tempo finale di 3h44'26'' ( 15.a assoluta ), seconda la compagna di squadra Emanuela Brizio in 3h58'30'', terza l'altra rumena Valetudo Ingrid Mutter in 3h59'22''.
Quarta la Britannica di passaporto, ma Sudafricana di residenza Holly Page e quinta la grandissima campionessa Valdostana Gloriana Pellissier ( C.S. Esercito ).
L'ambito trofeo Giampiero Bragoni viene vinto dalla Valetudo Skyrunning Italia Racer con i tempi di : Gyorgy Szabolcs e Rolando Piana.
Nella sky race di 22 km vittorie di Marco De Lorenzi ( U.S.C. Capriaschese ) e Cecilia Pedroni ( Trailrunners Finale Ligure ).
Sui gradini più bassi del podio, Damiano Belotti ( Ossola Skyrunning ) e Maurizio Mora ( Atletica Verbano ) in campo maschile e Susanna Serafini ( Azzurra Garbagnate M.SE ) e Daniela Bona ( Ossola Skyrunning ) in campo femminile.
A fare da contorno numerosissimo il pubblico che ha raggiunto la vetta più alta, al GP.M. Cima Verosso, nonostante le quasi 3h di cammino per arrivarci erano presenti quasi 200 persone che instancabili hanno applaudito ed incitato i runner che al traguardo dichiaravano di aver assistito ad un vero e proprio spettacolo di gente lungo tutta la gara.
Soddisfazione da parte del Team Race LA VEIA organizzatore dell'evento, si dichiarano soddisfatti della riuscita dell'evento e sono già al tavolo di lavoro per altre importanti novità previste per il 2017 con la 4.a edizione della Veia Sky Race. 
Tutte le classifiche complete su : www.wedosport.net  
 
Team Race La Veia -  28865 Crevoladossola -VB- ITALIA - Codice Fiscale  93037410037 - P.Iva  024109300